Il wc perde: cosa fare?

wc che perde milano

Uno dei problemi più diffusi all’interno delle nostre abitazioni è quello del wc che perde: un guasto che può presentarsi sotto diverse forme, solitamente caratterizzato dal fatto che l’acqua continua a scendere anche quando lo sciacquone ha ultimato il suo lavoro, quindi molto tempo dopo il suo utilizzo.
Una problematica che è solitamente interna alla cassetta del wc stesso e che porta come conseguenza diretta alla perdita dell’acqua dentro al wc. Il danno si può verificare con maggiore frequenza nel caso di impianti datati, che abbiano già un discreto numero di anni e che per questo sono stati soggetti ad usura.
Più rara è la fattispecie legata ad un malfunzionamento dei componenti dello scarico, ovvero ad un difetto di fabbrica: quasi sempre si tratta di tubi troppo vecchi che iniziano a presentare problematiche di questo genere.

 

Come intervenire quando il wc perde

Il problema potrebbe sembrare di poco conto ma è bene intervenire per tempo, sotto tanti punti di vista. L’acqua che non si ferma mai e che continua a confluire nel water senza soluzione di continuità, ad esempio, oltre che un fastidio porta anche ad uno spreco diretto con rischio di costi elevati in bolletta.
Come si diceva, è all’interno della cassetta di scarico del wc che si deve intervenire quando si registra una perdita di questo genere. Per farlo è bene rivolgersi ad uno specialista, quindi ad un servizio di idraulico esperto in wc. Ma per comprendere le cause del guasto ed intervenire è bene conoscere il meccanismo della cassetta di scarico: vediamo in sintesi come funziona.

 

Come funzione una cassetta wc?

Una cassetta di scarico wc può essere sia interna che esterna, quindi visibile sopra il muro o incassata nella parete. Sono due gli elementi fondamentali che si rendono responsabili, quasi sempre, dei danni di cui sopra: il galleggiante e la guarnizione.
Il riempimento dell’acqua, quindi il raggiungimento del livello massimo all’interno del cassone, viene regolato dalla presenza di un galleggiante che evita che il livello salga eccessivamente. La guarnizione è invece fondamentale per fungere da tappo per la valvola di scarico evitando quindi fuoriuscite non desiderate di acqua che, senza la sua presenza, continuerebbe a defluire in modo ininterrotto dentro al water.
Quando si registra un guasto al cassone e il water perde, quasi sempre il problema dipende da uno di questi due elementi. La guarnizione, a lungo andare, si può sporcare o cambiare forma non riuscendo più a contenere l’acqua; il galleggiante può rovinarsi o spostarsi non riuscendo più a garantire il proprio lavoro.
Spesso la problematica è legata alla presenza di solo calcare o sporcizia che va a depistarsi in quantità importante causando il malfunzionamento del cassone wc. In questo caso è sufficiente una pulizia a fondo della cassetta senza dover cambiare alcun componente.

 

A chi rivolgersi quando il wc perde

Ma non sempre è sufficiente una semplice pulizia ed un lavoro di disincrostazione: in altri casi il tutto può dipendere da un danno concreto all’impianto o ad uno dei suoi componenti e si rende quindi necessario un intervento professionale che porti alla sostituzione.
Ovviamente in questa circostanza è bene evitare il fai da te e affidarsi a specialisti del settore; SK idraulica è specializzata in interventi risolutivi e tempestivi nel caso di guasto all’impianto wc. Siamo operativi su Milano e possiamo intervenire rapidamente nel caso di chiamate in questo territorio.
Quando si ha un problema con il wc che perde è bene controllare subito per capire se si può trattare di un qualcosa di facilmente risolvibile o di un guasto che necessita l’intervento di un professionista del settore. Grazie alla nostra esperienza possiamo intervenire risolvendo problematiche di qualunque genere al cassone del wc.