ClickCease

Cambiare guarnizione al lavello della cucina

Cambiare guarnizione al lavello della cucina

In quanti hanno mai sentito parlare di guarnizione conica per il sifone del lavello?

Anche se questa guarnizione non è rinomata tanto quanto quelle dei rubinetti, non soltanto esiste, ma svolge un ruolo fondamentale.

La guarnizione del lavello della cucina è presente appunto nello scarico ed è presente anche in un qualsiasi altro sanitario collegato ad un sistema di drenaggio.

La definizione di guarnizione conica deriva dalla sua forma. Una estremità è circolare e ricorda la forma di un anello mentre l’altra estremità si allarga ricordando la forma di un cono.

Come può accadere alla guarnizione del rubinetto della cucina, anche quella del lavello può usurarsi, deformarsi e di conseguenza rompersi e se questo accade è necessario sostituirla immediatamente.

Come si può cambiare la guarnizione del lavello della cucina?

Nel corso di questo articolo vedremo insieme quali sono i passi per sostituire una guarnizione conica per il lavello con il fai da te.

A cosa serve la guarnizione dello scarico del lavandino?

La guarnizione del lavello della cucina si trova nel giunto ad anello collegato ad un tubo di scarico.

Se la guarnizione non ci fosse, per far si che il giunto e l’anello siano a tenuta stagna, questi andrebbero chiusi ermeticamente con del materiale sigillante ma questo significherebbe dover rimuovere detto materiale ad ogni smontaggio e rimontaggio.

Da una parte il materiale sigillante evita che si verifichino perdite nella giunzione ma dall’altra è di fatto scomodo e poco pratico da utilizzare mentre una guarnizione per lo scarico del lavabo può essere facilmente rimossa e rimontata anche più volte senza che il giunto perda la tenuta stagna.

Quando la guarnizione conica del lavello è deformata, o peggio ancora deteriorata o rotta, va sostituita per evitare perdite ma, per fortuna, cambiare la guarnizione al lavello della cucina è un’operazione che non richiede particolare manualità o capacità specifiche ed è quindi fattibile in autonomia, basta avere del tempo a disposizione ed un po’ di voglia di fare.

rubinetteria

Come cambiare la guarnizione del sifone del lavello della cucina?

Per prima cosa la guarnizione del lavabo della cucina va smontata e pulita.

Se la guarnizione del sifone di scarico lavello dovesse invece risultare eccessivamente viziata e quindi deformata o danneggiata, ne andrà acquistata una nuova che possa sostituire la vecchia.

Per maggior sicurezza, una volta smontato il sifone e prelevata la guarnizione, questa si può portare con sé come campione per l’acquisto della nuova.

Con la nuova guarnizione conica alla mano procedere come segue per cambiarla:

  • Posizionare l’anello oppure il dado di fissaggio sul tubo assicurandosi che le filettature si trovino sul lato al quale si collegherà la parte filettata del sifone del lavello della cucina oppure al raccordo;
  • Posizionare la guarnizione del lavello della cucina sul tubo prestando attenzione affinché il bordo più largo della guarnizione corrisponda al lato dell’anello;
  • Inserire il tubo nel raccordo, nel tubo oppure direttamente nel sifone (a seconda del montaggio da fare) e far scorrere la guarnizione conica sul raccordo, dopo di che far scorrere l’anello sulle filettature del raccordo, del sifone o dello scarico;
  • Chiudere prestando attenzione ad operare con delicatezza.

Come manutenere la guarnizione del lavello della cucina

La condizione primaria da raggiungere è che la guarnizione del lavandino della cucina deve essere a tenuta stagna, quindi ermetica.

Può però capitare che una volta sostituita la vecchia guarnizione con una nuova si verifichi comunque una perdita acqua.

Se questo accade dopo aver sostituito la vecchia guarnizione con una nuova, di norma la perdita avviene sul giunto staccabile e la causa può essere rintracciata nel cattivo avvitamento dell’anello che non stringe adeguatamente la guarnizione del lavello oppure qualche impurità che ha sporcato la guarnizione impedendo la tenuta sul giunto.

Se invece la perdita d’acqua avviene dopo aver pulito la guarnizione del lavello della cucina ma senza averla sostituita, questa potrebbe essere dovuta allo stato stesso della guarnizione che è usurata, difettosa o danneggiata.

Quando si decide di fare un’operazione di manutenzione della guarnizione conica del lavello, bisogna accertarsi di aver eliminato qualsiasi residuo di calcare che sia presente sulla guarnizione e nella sua sede.

Come spesso accade quando si ha a che fare con l’idraulica, il calcare è il nemico numero uno in quanto a deterioramento delle guarnizioni.

Il calcare si può rimuovere sia con prodotti professionali (ma trattandosi di guarnizioni in materiale plastico o gomma è bene fare attenzione alle corrosioni) che con prodotti naturali, sempre consigliabili, come l’aceto di vino bianco.

Anche se la sostituzione della guarnizione del lavello della cucina può essere più semplice di altre operazioni un po’ più difficili da effettuare con il fai da te, se non si ha alcuna esperienza con le operazioni manuali, SK Idraulica attiva su Milano e Provincia è sempre disponibile ad intervenire.

Contattare un idraulico pronto intervento professionista disponibile 24 ore su 24 significa risolvere qualsiasi problema di idraulica e di termica in tempi brevissimi ed a prezzi onesti.